Un sogno chiamato Thailandia

Fin qui, nei miei diari di viaggio,  ti ho raccontato alcune delle mete già vissute in prima persona negli ultimi anni.
Oggi voglio raccontarti qual è il mio sogno di viaggio ricorrente nell’ultimo periodo.

Studio la Thailandia già da un paio d’anni e mi sono così tanto appassionata al Paese del sorriso , che mi sembra di esserci già stata anche se solo attraverso i miei clienti che ho mandato fin laggiù! Ma come puoi immaginare, naturalmente non mi basta.

Sto quindi programmando il mio viaggio ideale anche se ancora purtroppo senza date precise.

Quali motivi mi spingono a desiderare questa meta?

  • La Thailandia è ” facile e accogliente” per un primo approccio con l’Oriente
  • Ho voglia di scenari e cultura completamente diversi rispetto a quelli abituali
  • Ho voglia di conoscere un popolo con tante risorse e che fa del sorriso la propria bandiera!

Cosa non dovrà assolutamente mancare?

  • Volo Intercontinentale con una compagnia medio orientale o orientale per gli alti livelli di comfort offerti che da soli meritano un viaggio di così tante ore.
  • Immergermi nel caos di Bangkok e scoprirne non solo le bellezze architettoniche ma soprattutto come vivono i suoi 15 milioni di abitanti.
  • Soggiornare in uno degli hotel che seleziono per  i miei clienti : un vero e proprio imbarazzo della scelta , ma con la certezza che qualunque sia la scelta , sarà la scelta giusta , visto l’alto standard di servizi offerti.
  • Curiosare fra i tanti mercati all’aperto e soprattutto visitare quelli  galleggianti.
  • Provare la gastronomia Thai che si basa su 5 sapori fondamentali mixati ad arte : piccante, dolce, aspro, salato e un pizzico di amaro; protagonisti i frutti di mare , il latte di cocco e la frutta tropicale. Profumi e varietà che sono  espressione della gioia di vivere di questo popolo (Sanuk). La bellezza di un viaggio nel viaggio!

THAILANDIA BANGKOK

Sogno in Thailandia

Dopo qualche giorno nella capitale , vorrei spingermi fino al Nord del Paese visitando le antiche capitali (Ayuttaya, Sukhothai) e arrivare fino a Chang Mai e Chang Rai e al Triangolo d’oro .

Godermi uno dei tanti festival ed eventi come  per esempio il Loi Kratong Festival

“E’ una delle più spettacolari celebrazioni nazionali conosciuta anche come “Festival delle Luci”. Durante la prima notte di luna piena del 11° mese lunare, richiama tutta la popolazione del Regno lungo le rive di fiumi, canali e ovunque si trovino corsi d’acqua. Centinaia di migliaia di galleggianti finemente ornati con bastoncini d’incenso, candele votive, fiori e qualche moneta (i Kratong, appunto), vengono lasciati andare alla deriva in segno di buon auspicio e prosperità e per omaggiare la Dea delle Acque. All’imbrunire centinaia di lanterne illuminate (i Khom Loi) si librano verso il cielo esprimendo lo stesso augurio di prosperità ed allontanamento dei problemi. L’avvenimento è particolarmente di richiamo a Sukhothai (dove si ritiene abbia inizialmente avuto origine il festival), Ayutthaya, Bangkok e Chiang Mai.”
(Fonte :Ente Nazionale Turismo Thailandese).

THAILANDIA FESTIVAL DELLE LUCI

THAILANDIA

THAILANDIA FESTIVAL OF LIGHTS

Allora deciso, andrò a Novembre … anche se non so di quale anno

Infine un soggiorno mare non può mancare : farei un paio di notti a Phuket e Phi Phi Island ma mi piacerebbe anche scendere fino ai confini con la Malesia per scoprire luoghi e spiagge ancora non invase dal turismo di massa

Thailandia da sogno

Che ne pensi ? Non sarebbe un viaggio fantastico?
Completo per le tante esperienze che offre ; sono convinta che è uno di quei viaggi che lascia davvero il segno!
Ti è venuta voglia di Thailandia come a me ? SCRIVIMI e ne parliamo.

Se invece vuoi già farti un’idea sulle tante tipologie di viaggio e sugli itinerari imperdibili in Thailandia guarda QUI 

Default image
Daniela Cavallo
Articles: 31

Iscriviti alla Newsletter

Rimani in contatto con le ultime ispirazioni di viaggio e lettura.

Leave a Reply