Io viaggio non vado in vacanza!

Forse vi state chiedendo qual è la differenza.
Effettivamente spesso viaggio e vacanza sono trattati come sinonimi nel linguaggio comune.
Eppure sono sicura che per molti di voi non è così. e sono anche sicura che la differenza, seppur sottile , non sfugge ai più

Io per esempio preferisco parlare dei miei viaggi non delle vacanze.
Oh insomma Daniela, vuoi dirci quale sarebbe la differenza?

Semplice.

Viaggiare è un termine più ampio che abbraccia tanti significati e che alla fine ti lascia il gusto della libertà e della scoperta.

  • Viaggiare per scoprire nuove terre e nuovi popoli e attraversando parti di noi che prima non conoscevamo.
  • Viaggiare restituisce spesso nuovi modi di guardare a sé stessi e regala nuove emozioni da scoprire.
  • Viaggiare significa rendersi conto della nostra piccolezza davanti all’immensità del mondo intero e significa relativizzare i propri problemi e le proprie difficoltà.
  • Viaggiare significa rivedersi nell’altro in qualsiasi posto del mondo ritrovandosi simili nella diversità.
  • Viaggiare per perdersi e ritrovarsi negli occhi di uno sconosciuto o dietro un angolo che ti rivela paesaggi inattesi.
  • Viaggiare attraverso la Storia e le storie…per capirsi meglio e per comprendere l’altro nel suo mondo.
  • Viaggiare per riannodare fili interrotti o per ritrovare la strada perduta.
  • Viaggiare semplicemente per perdersi e lasciarsi sorprendere da un imprevisto.
  • Viaggiare per il gusto profondo di farlo così che l’andare diventa necessario e irrinunciabile.

Ora ditemi un pò : tutto ciò che ho detto fin qui si adatta a definire anche una vacanza ?
Forse alla vacanza destinerei altri termini associandola ad idee quali spensieratezza, interruzione della routine quotidiana e relax.
Tutte cose sante e giuste ma che poco hanno a che fare con la riflessione e la scoperta regalate dal viaggio!

Da oggi pensaci un pò sù : di cosa hai bisogno in questo momento,  di un viaggio o di una vacanza?

Vacanza mare

Magari di entrambi e spesso si hanno delle contaminazioni fra i due. Mi spiego meglio.

Pensando ad un modo per staccare dalla routine forse la prima cosa che può venire in mente è la classica vacanza al mare , distesi al sole senza dover pensare proprio a nulla di quelli che sono i nostri doveri quotidiani.
O per quelli che amano la Montagna , non può esserci niente di più rilassante e rigenerante che una bella passeggiata fra boschi e ruscelli e una salita in quota.

Ma di certo una vacanza di questo tipo ha già in sé anche mille possibilità di interazione con il territorio che ospita e che di certo non vede l’ora di farsi conoscere un pò meglio dai visitatori.
Basta poco quindi per far sì che la vacanza possa godere anche della ricchezza propria di un viaggio.

Pensaci, quando ti troverai in vacanza in un villaggio turistico: esci a scoprire qualcosa del posto; incontra la gente , assapora un cibo o una bibita diversa, visita un mercato. Sono sicura che la vacanza avrà un gusto diverso e anche i ricordi che ti porterai a casa avranno un’altra qualità.

E per la “par condicio” stessa cosa dicasi per il viaggio.
Anche nel viaggio più avventuroso di scoperta , trova sempre un momento di relax per svuotare la mente e godere del momento.
Il rischio è spesso quello di avere un itinerario fitto di cose da fare e posti da vedere da non riuscire a fermarsi un attimo a respirare la vera atmosfera di un Paese e un pò di meritato riposo.
Trova il tempo di fermarti quindi e non disegnare qualche piccolo comfort (una bella nuotata in piscina o una sauna rilassante sono un vero toccasana dopo lunghe escursioni e camminate). Alternare giorni più intensi di visite a giorni più tranquilli e senza programmi è sempre stata la formula vincente dei miei viaggi;)

Se ti va di avere qualche ispirazione sulla tua prossima VACANZA. o sul tuo prossimo VIAGGIO  ClLICCA QUI e cerca per LUOGHI  o per TEMI
o CHIEDI A ME 

Default image
Daniela Cavallo
Articles: 31

Iscriviti alla Newsletter

Rimani in contatto con le ultime ispirazioni di viaggio e lettura.

Leave a Reply