2 libri e tanti viaggi in treno da scoprire

2 libri e tanti viaggi in treno da scoprire: questo è stato l’obiettivo che ci siamo date io e Roxana.

La mia collega Roxana ed io abbiamo tante cose in comune e fra queste di certo la lettura.
Lei si occupa del Portale “Viaggi in treno” e così ci siamo dette che sarebbe stato carino interagire in una diretta Facebook sulla mia pagina per parlare di libri e treni.

Il ritmo lento e rilassato di un viaggio in treno infatti, ben si coniuga con il ritmo della lettura.
E quale migliore occasione per iniziare un nuovo viaggio fra le parole se non durante un viaggio in treno.

Ci siamo soffermate in particolare su due libri che abbiamo riletto con piacere insieme:

  1. Un indovino mi disse di Tiziano Terzani
  2. La libertà viaggia in treno di Federico Pace

Rileggendo questi libri, ho cominciato a pensare ai viaggi in treno in una chiave diversa.

Ti racconto in breve la trama del primo senza svelarti troppo.
Nella primavera del 1976 un vecchio indovino cinese avverte Terzani che nel 1993 sarebbe stato in grave pericolo di vita e gli raccomanda in modo tassativo “In quell’anno non volare mai!”

Terzani non dimentica la profezia e anzi tenta di trasformarla in un’opportunità per riscoprire la sua amata Asia da una prospettiva diversa. Era corrispondente per il giornale tedesco Der Spiegel ed il viaggiare da un Paese all’altro e da un giorno all’altro era per lui una routine.

Quindi si ritrova a riorganizzare la sua vita ed il suo lavoro con tempi e modi inediti e così scopre un modo nuovo di viaggiare. Riscopre i Paesi asiatici in modo lento e approfondito.

Terzani, sottolinea come il fatto di spostarsi in treno lo abbia “costretto” a studiare bene le mappe cartacee -e nel 1993 non poteva essere altrimenti!- e la geografia ridandogli il senso delle distanze e della vastità del mondo. 

Cosa che risulta alterata dal viaggio in aereo, visto dall’autore come un comoda scorciatoia che, alla lunga, ha finito per semplificare in modo eccessivo la comprensione del mondo.

Questo a scapito delle tante sfumature esistenti e della possibilità di capire per un viaggiatore quando si lascia un Paese per entrare in un altro, per esempio.

Quando ci si sposta in aereo com’è abituale, le frontiere non si percepiscono più e con esse si perde anche il senso della diversità fra territori e culture. 

Specchio di questo è senz’altro il confronto fra aeroporti e stazioni ferroviarie.
Gli aeroporti sono tutti uguali fra loro, e sembrano come isole di finta perfezione. 

Le stazioni invece sono vere, specchi reali delle città in cui si trovano, spesso ne rappresentano il cuore essendo posizionate proprio al centro. Esci dalla stazione e ti senti già dentro quel Paese.

Mi hanno colpito in particolare due tragitti compiuti e descritti da Terzani: quello fra Bangkok e Singapore e il tratto epico della Transiberiana dalla Mongolia all’Europa.

L’altro libro che ho riletto di recente è stato “La libertà viaggia in treno” di Federico Pace.

L’autore traccia vari itinerari vissuti in prima persona n treno in Italia e fra questi mi ha fatto proprio piacere scoprire che ci fosse anche la mia zona nel percorso fra Ragusa e Siracusa.
Te ne ho parlato QUI e anche QUI in chiave Festival letterario.

Proseguendo nella lettura del secondo volume, molti sono gli itinerari descritti dall’autore e che percorrono l’Europa. 

E fra questi mi hanno molto incuriosito quello fra Danimarca e Svezia e il passaggio fra le capitali europee per antonomasia: Parigi e Londra  e poi la tappa finale Edimburgo.

I viaggi in treno possono così diventare una valida alternativa ai soliti viaggi in tour guidati o individuali in Europa.

Allego qui il video realizzato con Roxana la settimana scorsa che spero possa darti qualche spunto in più per programmare un viaggio vicino, lontano, nelle prossime settimane o più in là nel tempo ma, spero per te, sempre ad un ritmo lento e che ti faccia scoprire davvero i luoghi che vorrai conoscere più da vicino, a partire da una rotaia e fra le pagine di un libro.

Default image
Daniela Cavallo
Articles: 25

Iscriviti alla Newsletter

Rimani in contatto con le ultime ispirazioni di viaggio e lettura.

Leave a Reply