10 e più cose che forse non sai sui luoghi dei libri in Europa

10 e più cose che forse non sai sui luoghi dei libri in Europa sembra il classico titolo dell’articolo che vuole svelarti chissà quale segreto.

E invece si tratta di una mia sintesi della lettura del libro “Luoghi e libri” di Mariangela Traficante, cui va il merito delle accurate ricerche e di averci donato un vero e proprio compendio per appassionati del genere.

L’ho trovato molto utile e interessante e ti ho già parlato del Nord Italia e  del Centro Sud Italia. In quest’articolo ti parlerò dell’Europa in chiave letteraria, con una puntatina finale ad Istanbul, città ponte ideale fra oriente e occidente.

VIENNA

L’autrice segnala la più importante fiera del libro in terra austriaca il Buch Wien, la cui prossima edizione dovrebbe tenersi a novembre 2021.Molto interessante sarà poi un visita al Museo di Freud, padre della psicoanalisi e scrittore apprezzato anche dai non cultori della materia. Il museo a Vienna esiste da quasi mezzo secolo (il 15 giugno saranno esattamente 50 anni dall’apertura).

PRAGA

Passando per un altro museo dedicato a Franz Kafka abbiamo la possibilità di immergerci completamente nel vissuto di questo grande autore del XX secolo. Praga ne ha decisamente plasmato la scrittura ma anche la sua personalità. Il museo, aperto da circa 15 anni, è in parte interattivo e regala tutte le prime edizioni della sua produzione letteraria. Sarà che amo Praga particolarmente (te ne ho parlato anche QUI ) e che il connubio fra un luogo e gli scrittori che ce lo raccontano ha per me un fascino irrinunciabile, ma di certo la mia prossima volta nella Capitale della Repubblica Ceca avrà anche questa visita in programma.

BERLINO

L’autrice segnala un Grande Magazzino della Cultura , la libreria Dussman: in effetti ho curiosato un pò sul loro sito e sono presenti molte sezioni interessanti: libri in lingua originale (inglese, francese, tedesco, italiano) un’accattivante caffetteria e un reparto cancelleria. E poi ancora reparto Musica e film e tanto altro. Organizzano anche vari eventi culturali. Sicuramente da tenere presente in una visita a Berlino.

BRUXELLES

La capitale belga è molto ricca dal punto di vista letterario ma ciò che la contraddistingue è il vero e proprio culto del fumetto.

È infatti la patria di Tin Tin, dei Puffi, dei Dalton e di tanti altri protagonisti dei nostri fumetti.

Da non perdere una visita al Museo del fumetto (te ne ho parlato anche nel mio articolo su Bruxelles che trovi QUI)

Esiste poi una bellissima realtà che si definisce come la casa della letteratura e un luogo di incontro multiculturale e multilingue.

Si chiama Passaporta e t’invito a curiosare sul sito, ci sono tanti spunti interessanti e molto stimolanti.

PARIGI

Come si fa a parlare della Parigi letteraria in modo completo ed esaustivo? È un’operazione affascinante ma davvero difficile.
L’autrice ci porta quasi per mano attraverso i luoghi che sono stati protagonisti insieme a grandi autori di tutti i tempi della letteratura più amata. Dal Moulin de la galette in Rue Lepic a Place de Tertre ci sembra di incontrare da un momento ad un altro Hemingway, Emile Zola, Fitzegerald o Miller.
Passando poi al Marais e a Place des Vosges non possiamo non sentire l’orma pregnante di Victor Hugo e non possiamo lasciare Parigi senza visitare il museo dedicato all’autore de “I miserabili”.

Facendo un salto nella nostra epoca non possiamo non fare riferimento alla saga dei Malaussene di Daniel Pennac.

Fra gli eventi legati al mondo dei libri l’autrice ci ricorda Livre Paris.
AGGIORNAMENTO GIUGNO 2021: Dalla ricerca effettuata pare che l’edizione 2021 della manifestazione sia stata annullata.

Vicino Notre Dame e precisamente in Rue de la Bucherie n 37 si trova la storica libreria Shakespeare & Company aperta dalla mitica Sylvia Beach.Ed infine -ma potrei continuare all’infinito perchè Parigi è un vero e proprio scrigno magico per lettori appassionati- un cenno a Rue de Granelle n 7 dove si svolge la vicenda narrata ne “L’eleganza del riccio”.

LONDRA

Da una capitale ad un’altra e da un universo letterario ad un altro.
Anche per Londra -come per Parigi- risulta davvero difficile circoscrivere e focalizzare l’attenzione su alcuni percorsi letterari piuttosto che su altri. E comunque si scelga si ha la sensazione di perdere qualche pezzo importante. Eppure l’autrice anche in questo caso riesce a farci assaporare perfettamente l’atmosfera della letteratura inglese attraversando epoche e generi in una passeggiata fra le righe che si rivela ancora una volta esaustiva.

L’autrice ci suggerisce di scoprire la Londra vittoriana con Charles Dickens e la Londra Fantasy con Mary Poppins ed Harry Potter.

Fra i luoghi da non perdere :

Sherlock Holmes’s House 

Dicken’s Museum 

British Library

Cecil Court – Via delle librerie-

Word on the water (libreria battello su una chiatta sul fiume nei pressi di king’s Cross) 

Immagine tratta dalla pagina FacebookWord on the water

Per il resto degli spunti letterari in Gran Bretagna vi lascio scoprire suggestioni legate alle sorelle Brontè e ai luoghi natali di Shakespeare a Stratford -Upon-Avon. L’autrice ci ricorda poi che Edimburgo è stata la  prima città della cultura nominata dall’Unesco patrimonio mondiale.

Foto tratta dal sito ufficiale

Infine in Galles si trova la splendida cittadina di Hay-On-Wye -città del libro dove trovare anche libri antichi e oggetti di antiquariato legati al mondo della letteratura.

DUBLINO

Arrivati in città ci si può fare un’idea della Dublino letteraria partecipando ad uno dei tour organizzati ad hoc.
E se si vuole vivere il Bloomsday -il 16 giugno giorno in cui si svolgono le vicende de l’Ulysse -a Dublino non c’è che l’imbarazzo della scelta degli eventi. A circa 30 minuti dal centro città si trova poi la Torre ed il Museo Joyce che però attualmente è chiuso.

STOCCOLMA

L’autrice segnala la possibilità di vari tour letterari guidati in città ed in particolare quelle dedicato alla trilogia Millenium di Stieg Larson.

BARCELLONA

Capitale della giornata mondiale del libro (23 aprile giorno della morte di Cervantes e di Shakespeare) offre tante occasioni d’incontro con i libri.
Dalle diverse librerie in Passeig de Gracia (fra le quali anche la libreria italiana “Le nuvole”) alle varie bancarelle di libri usati sulla Rambla.

LISBONA

Lisbona è indissolubilmente legata a Pessoa ed è possibile visitare qui la sua casa dove ha vissuto begli ultimi 15 anni della usa vita.

Visto che siamo in Portogallo non possiamo poi non citare OBIDOS con il suo legame con la letteratura, visibile anche in un hotel di cui ti ho parlato QUI.

Spero ti sia piaciuta questa “galoppata” fra i luoghi dei libri dal Nord al Sud Italia e poi in Europa.
Ho apprezzato molto i tanti spunti forniti dal libro che mi ha ispirato questi articoli e spero possa apprezzarne anche tu il mio tentativo di renderlo fruibile in qualche modo sul web.
In ogni caso buona lettura!

Default image
Daniela Cavallo
Articles: 25

Iscriviti alla Newsletter

Rimani in contatto con le ultime ispirazioni di viaggio e lettura.

Leave a Reply